act legal covers all major European business centres.
Warsaw | Amsterdam | Bratislava | Bucharest | Budapest | Frankfurt | Milan | Prague | Vienna
meet us at www.actlegal.com

x

Avviso legale

Riduzione dell’inceppamento dei pagamenti e nuovi poteri del Presidente dell’UOKiK a partire dal 1° gennaio 2020

A partire dal 1° gennaio 2020, ai sensi della legge del 19 luglio 2019 che modifica alcune leggi al fine di ridurre l’inceppamento dei pagamenti, entreranno in vigore regolamenti che introducono nell’ordinamento giuridico polacco termini più brevi per il pagamento delle fatture nelle cosiddette transazioni asimmetriche, ossia transazioni in cui il creditore è una micro, piccola o media impresa (“PMI”) e il debitore è un grande impresa.

La legge tende a rafforzare la tutela giuridica degli imprenditori più piccoli (in quanto entità più deboli) nelle relazioni d’affari con le grandi imprese (le cosiddette transazioni asimmetriche) e a garantire la liquidità finanziaria sul mercato migliorando la procedura di esecuzione degli arretrati finanziari dei contraenti essenti grandi imprenditori.

Di seguito riportiamo alcune delle conseguenze più importanti legate alla nuova normativa.

Termine più breve per pagamento di una fattura

Le nuove regole introducono il divieto assoluto di concordare un termine di pagamento per le PMI superiore a 60 giorni. Tuttavia, se il debitore è un ente pubblico, il termine di pagamento viene ridotto a 30 giorni (tranne quando il debitore è un ente medico, il periodo di pagamento è di 60 giorni).

Tuttavia, in determinate situazioni, le parti potranno stabilire nel contratto un periodo di pagamento più lungo dei 60 giorni. Comunque sia, la proroga sarà possibile solo se non è gravemente ingiusta nei confronti del creditore e non verrà applicata ai contratti conclusi dai grandi imprenditori con le PMI. L’obbligo di dimostrare che un termine di pagamento superiore a 60 giorni non è gravemente ingiusto nei confronti del creditore spetta al debitore. La motivazione del progetto della legge indica che questo tipo di soluzione dovrebbe scoraggiare i debitori di fissare termini di pagamento troppo lunghi e dovrebbe portare ad abbreviare i termini di pagamento utilizzati nel commercio.

Se il termine di pagamento supererà 120 giorni (calcolati a partire dalla data di consegna di una fattura al debitore per un determinato bene o servizio) ed è determinato in modo gravemente scorretto nei confronti del creditore, quest’ultimo avrà il diritto di disdire il contratto o di recedere dallo stesso.

Nuovi obblighi per grandi imprenditori

La normativa impone inoltre ai grandi imprenditori l’obbligo di preparare e consegnare per via elettronica al ministro competente dell’economia, entro il 31 gennaio di ogni anno, un rapporto sulle date di pagamento nelle transazioni commerciali applicate nell’anno solare precedente. I gruppi di capitale fiscale saranno obbligati a farlo (indipendentemente dall’importo del reddito raggiunto), così come i contribuenti che non costituiscono gruppi di capitale fiscale, ma che raggiungono il valore del reddito in un anno fiscale superiore a 50 milioni di euro.

Inoltre, gli imprenditori che non sono PMI saranno obbligati a presentare alla controparte una dichiarazione dello status di grande imprenditore. Tale dichiarazione deve essere presentata entro il termine della stipula del contratto e nella forma in cui viene conclusa la transazione. Il mancato rispetto dell’obbligo di presentare una relazione e una dichiarazione comporterà una sanzione pecuniaria.

Ulteriori competenze del Presidente dell’UOKiK

Il nuovo regolamento comporterà anche l’attribuzione di nuove competenze al presidente dell’UOKiK. Il Presidente dell’UOKiK avrà il diritto di:
effettuare un’analisi della probabilità di un eccessivo ritardo nell’esecuzione di prestazioni in denaro da parte di un imprenditore;
avviare un procedimento d’ufficio nei confronti di enti che non sono enti pubblici e che sono in ritardo nell’esecuzione dei servizi finanziari ai loro appaltatori;
imporre una sanzione pecuniaria agli imprenditori se, entro 3 mesi consecutivi, la somma dei valori delle prestazioni in denaro soddisfatte e non soddisfatte dopo la scadenza del termine è almeno:
5 milioni di pln negli anni 2020-2021;
• 2 milioni di pln dal 2020.

Il Presidente dell’UOKiK per la concorrenza e la tutela dei consumatori riceverà i dati sulla probabilità di ritardo dal Capo dell’Amministrazione Nazionale delle Entrate. Indipendentemente da quanto sopra, la notifica può essere fatta anche da qualsiasi persona (anche non imprenditore) che sospetti che un determinato imprenditore non stia pagando i suoi contraenti.

Sanzioni per ritardi di pagamento

L’importo della sanzione pecuniaria è calcolato come somma delle sanzioni unitarie per ogni prestazione in denaro non eseguita e pagata in ritardo dovuta durante il periodo coperto dal procedimento, escluse le prestazioni in denaro il cui termine per il loro adempimento è scaduto prima di 2 anni prima della data di inizio del procedimento. L’importo della penalità unitaria di cui sopra è calcolato secondo la formula indicata nella legge, ovvero:

PU = VP × n/365 × IL

Dove PU è una penale unitaria = VP è il valore delle prestazioni fornite/non fornite dopo il termine x n/365 (n è il numero di giorni di ritardo) x IL sono gli interessi legali

Sarà possibile evitare la punizione?

In determinate situazioni, il Presidente dell’UOKiK o per la concorrenza e la tutela dei consumatori potrà astenersi dall’imporre una sanzione all’imprenditore e darà solo ammonimenti. Gli ammonimenti possono essere applicati nelle seguenti situazioni:
– quando il valore delle prestazioni in denaro non percepite o ricevute dopo la scadenza del termine da una parte di un procedimento per il quale sarebbero state calcolate le singole sanzioni è pari o inferiore al valore delle prestazioni in denaro non percepite o ricevute dopo la scadenza del termine da tale parte durante il periodo coperto dal procedimento (il valore delle prestazioni in denaro non percepite o ricevute dopo la scadenza del termine non tiene conto del valore delle prestazioni in denaro nel caso in cui il termine per la prestazione in denaro sia scaduto prima di 2 anni prima della data di inizio del procedimento);
– nei casi in cui l’eccessivo ritardo nell’esecuzione della prestazione sia dovuto a cause di forza maggiore;
– in casi giustificati.

Una delle conseguenze della modifica in questione è anche il fatto che nell’art. 3 comma 2 e nell’art. 17g della legge del 16 aprile 1993 sulla lotta contro la concorrenza sleale e nell’art. 7 comma 3 punto 4 della legge del 15 dicembre 2016 sulla lotta contro l’utilizzo abusivo del vantaggio contrattuale nel commercio di prodotti agricoli e alimentari, è stato introdotto un nuovo atto di concorrenza sleale, vale a dire una proroga ingiustificata dei termini di pagamento per le merci fornite o i servizi resi. Inoltre, a causa delle nuove disposizioni, il creditore che non ha ricevuto il pagamento di una fattura entro il termine prescritto potrà dedurre dalla base imponibile l’importo risultante da tale fattura e il debitore potrà quindi aumentare la sua base imponibile.

Le nuove disposizioni sono una reazione del legislatore alla necessità di fornire una maggiore tutela giuridica alle piccole imprese, che finora hanno atteso il pagamento delle fatture delle grandi aziende anche per diversi mesi. Le competenze del Presidente dell’UOKiK per la concorrenza e la tutela dei consumatori (UOKiK) e le multe elevate sono un precursore di strumenti disciplinari da applicare ai grandi imprenditori che abusano della loro posizione di mercato per accreditare la loro attività a spese dei piccoli imprenditori.

Se avete domande sulle modifiche di cui sopra, vi preghiamo di contattarci.

Contatto

Anna Sawaryn
Avvocato / Avvocato associato „senior“
+48 22 420 59 59
anna.sawaryn@actlegal-bsww.com

Marta Pomykaj-Jamiołkowska
Praticante
+48 22 420 59 59
marta.pomykaj-jamiolkowska@actlegal-bsww.com

20.12.2019

Udostępnij

Attuazioni collegate

Notizie

Lo studio act BSWW legal & tax presta consulenza a 7R nell’emissione delle obbligazioni

La società Kallisto 17, appartenente al gruppo di sviluppo immobiliare 7R SA, ha collocato obbligazioni di un valore nominale di 41,3 milioni di PLN. I proventi dall'emissione saranno destinati alla realizzazione di un investimento logistico in Trecittà [Trójmiasto]. Le...

Notizie

act BSWW legal & tax assiste Interpump Group in una transazione internazionale del valore di 278 milioni di euro

Interpump Group S.p.A. ha acquisito dal Gruppo Danfoss la business unit White Drive Motors & Steering composta da tre società: polacca, tedesca e americana. Il valore della transazione ammontava a 278 milioni di euro. Il venditore - Danfoss è un fornitore globale d...

Notizie

Raccomandazione IFLR1000 per Michał Wielhorski

Michał Wielhorski – Managing Partner di act BSWW legal & tax – è stato raccomandato da IFLR1000 come Notable practitioner. Da circa 20 anni Michał offre consulenza in tutti i tipi di progetti immobiliari, compreso il finanziamento degli investimenti in tale settore...

Notizie

act BSWW legal & tax nelle transazioni di vendita dei parchi commerciali

Lo studio act BSWW ha prestato consulenza a Rank Progress nella vendita del parco commerciale Miejsce Piastowe e nella stipula del contratto preliminare di vendita del parco commerciale Pasaż Wiślany a Grudziądz. Il 29 luglio 2021 una società controllata di Rank Progre...

Notizie

act BSWW legal & tax consiglia a STRABAG Real Estate nella vendita di immobili a Varsavia

In seguito a uno sviluppo dinamico e ad una serie di nuovi investimenti incentrati su grandi progetti di sviluppo immobiliare, STRABAG Real Estate vende attività immobiliari più piccole selezionate. Una di queste transazioni è la vendita dell'immobile in via Canaletta i...

Notizie

Lo studio act BSWW legal & tax assiste 7R nell’emissione di obbligazioni

Lo studio ha prestato consulenza alla società del gruppo 7R SA nell'emissione di obbligazioni del valore nominale di 51 milioni di PLN. I proventi dell'emissione saranno destinati a finanziare tre progetti immobiliari a Danzica, Katowice e Cracovia. Le obbligazioni scad...

Scegliere