act legal covers all major European business centres.
Warsaw | Amsterdam | Bratislava | Brussels | Budapest | Frankfurt | Madrid | Paris | Prague | Vienna
meet us at www.actlegal.com

x

Notizie

Come va con il mercato immobiliare in Europa centrale e orientale?

L’interesse nel mercato immobiliare dell’Europa centrale e orientale da parte di investitori esterni, europei, americani e asiatici, non è diminuito negli ultimi anni. La regione è interessante per le entità in cerca di opportunità per diversificare il proprio capitale.

Gli esperti di BNP Paribas Real Estate Poland in collaborazione con quattro uffici del nostro studio legale europeo agiscono come partner legali e altri partner: BNP Paribas Bank Polska, HAYS e Robertson hanno analizzato la situazione attuale e i cambiamenti che si sono verificati negli ultimi cinque anni in quattro paesi: Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Ungheria.

Nel 2018, per il secondo anno consecutivo, è stato stabilito un nuovo record per il volume totale delle operazioni di investimento nel mercato degli immobili commerciali. Il primo semestre del 2019 è anche un anno record, che è una buona previsione per l’intero anno.

“La crescita dinamica degli ultimi cinque anni ha rafforzato la percezione positiva del mercato immobiliare commerciale CEE tra gli investitori.
Rispetto ai mercati maturi dell’Europa occidentale, i rendimenti nella nostra parte d’Europa sono significativamente più elevati. Allo stesso tempo, la regione è caratterizzata da una buona disponibilità di strutture di alta classe e di personale altamente qualificato” – afferma Piotr Krawczyński, responsabile dei mercati dei capitali, BNP Paribas Real Estate Poland.

BNP Paribas Real Estate Polonia ha presentato le caratteristiche di undici città della regione, la cui popolazione supera i 400.000 abitanti. Grazie alla collaborazione con partner di diversi settori di mercato, i lettori troveranno nel rapporto indicatori economici chiave e tendenze riguardanti i paesi della regione e particolari settori del mercato immobiliare. Inoltre, verranno a conoscenza delle attuali tendenze del mercato del lavoro e saranno in grado di verificare quali cambiamenti giuridici sono avvenuti nei paesi della regione nel settore immobiliare commerciale.

“Nella relazione, oltre ai dati sul mercato immobiliare, abbiamo cercato di presentare tutti i cambiamenti significativi avvenuti nelle principali città della regione negli ultimi cinque anni. Grazie al confronto, è possibile mostrare il rapido ritmo di sviluppo dell’Europa centrale e orientale, spesso richiesto da clienti stranieri sempre più interessati alle potenzialità della nostra regione” – afferma Patrycja Dzikowska, direttore del dipartimento ricerche e analisi di mercato di BNP Paribas Real Estate Poland.

La crescita economica della regione è trainata da consumi elevati, da una buona situazione sul mercato del lavoro, da un livello significativo di investimenti e dall’afflusso di fondi europei. Il costo del lavoro relativamente basso rispetto ai paesi dell’Europa occidentale e i buoni risultati del settore industriale consentono di mantenere il vantaggio competitivo della regione. Pertanto, gli investitori mostrano costantemente un crescente interesse per gli spazi industriali a fini logistici e industriali nei paesi dell’Europa centro-orientale. Possiamo osservare un ruolo significativo degli investimenti in impianti BTS e il primo interesse degli investitori in impianti di autoconservazione. Gli edifici per uffici rimangono invariabilmente popolari tra gli investitori. Non solo i capitali attirano capitali d’investimento, ma anche le transazioni sempre più significative vengono effettuate nei centri regionali. Nel settore retail, l’immobiliare di tipo convienience in particolare, a cui sono interessati sia gli investitori locali che quelli stranieri, sta diventando sempre più attraente. Vale anche la pena di notare il ruolo crescente di una volta di nicchia e ora di aumentare la quota di mercato delle classi di attività, come gli alberghi, le case per anziani, le case degli studenti, gli appartamenti in affitto o i beni con funzioni miste.

“Queste tendenze confermano i numerosi investimenti realizzati e pianificati. Notiamo un crescente interesse per gli investimenti che modellano lo spazio urbano e combinano varie funzioni (ufficio, retail e hotel), spesso utilizzando i quartieri storici delle città” – dice Michał Wielhorski, Managing Partner dello studio immobiliare dell’ ufficio legale act legal ( BSWW). “La maggior parte degli investitori è anche alla ricerca di sedi per gli investimenti di magazzino, a causa dello sviluppo dinamico del settore logistico” – aggiunge.

Nell’ambito della relazione, lo studio legale act ha condiviso le sue osservazioni sull’andamento del mercato immobiliare commerciale nell’Europa centrale e orientale e ha commentato gli attuali cambiamenti legali e fiscali interessanti dal punto di vista dell’investitore.

“L’attività degli investitori è particolarmente visibile nel settore alberghiero. Nel corso dell’ultimo anno, le località alberghiere hanno suscitato molto interesse. Le catene alberghiere internazionali stanno iniziando la loro attività sui mercati CEE dove prima non erano presenti, spesso non solo attraverso il leasing ma anche attraverso l’acquisto di progetti. Quest’anno sono entrati in Polonia nuovi marchi e concetti alberghieri. Ci sono anche investitori interessati a creare una rete di ostelli che sono riflessivi in termini di posizione e rompono con lo stereotipo povero di un ostello” – dice Marek Wojnar, Managing Partner dello studio immobiliare dell’ufficio legale act legal (BSWW).

“In sintesi, la moltitudine di prodotti d’investimento e le condizioni economiche appropriate prevalenti nei PECO fanno sì che, nonostante il previsto rallentamento del mercato europeo, siamo ottimisti sull’evoluzione della situazione nella nostra regione” – aggiunge Patrycja Dzikowska.

La pubblicazione è disponibile per il download qui.

22.11.2019

Quota

Attuazioni collegate

Notizie

act BSWW ha prestato consulenza alla società controllata da Mariusz Książek in un progetto di joint venture con il gruppo DeA Capital

act BSWW ha prestato consulenza a MK Holding Sarl, una società controllata da Mariusz Książka, nel progetto joint venture realizzato dalla società appartenete a DeA – un gruppo italiano a livello mondiale focalizzato su investimenti immobiliari e azionari. Il progett...

Notizie

act BSWW consiglia Adventum International nell’ acquisto di Katowice Business Point

Adventum International, un fondo d'investimento internazionale, ha acquisito Katowice Business Point. L'edificio con una superficie utilizzabile di oltre 17.500 mq si trova in un quartiere in pieno sviluppo dinamico di Katowice. Questo è il terzo investimento del fondo ...

Avviso legale

Cambiamenti importanti nelle azioni ordinarie e nelle società per azioni a responsabilità limitata 2020

Il 1° gennaio 2021 entrerà in vigore una modifica al Codice delle Società Commerciali, in base alla quale i documenti azionari scadranno. A partire da questa data, le iscrizioni nei registri degli azionisti tenuti da soggetti autorizzati a tenere conti titoli in confor...

Notizie

act BSWW rafforza la pratica degli acquisti pubblici

act BSWW opera con grande successo nel campo degli appalti pubblici da quasi 20 anni ed è costantemente focalizzata sullo sviluppo. Sebastian Pietrzyk, avvocato, si è unito al team e insieme a Marcelin Daszkiewicz guiderà la pratica degli appalti pubblici. Le attività ...

Notizie

act BSWW ha fornito consulenza al Gruppo BUMA per un investimento in un ufficio a Cracovia

act BSWW ha fornito consulenza al Gruppo BUMA per un investimento in un ufficio a CracoviaLo sviluppatore di Cracovia – Gruppo Buma sta iniziando con la terza e ultima fase di Wadowicka 3. Come ultimo del complesso di uffici sarà costruito l’edificio di classe A con 10....

Avviso legale

Nuovi obblighi per gli emittenti

Entro il 31 marzo 2020, ogni emittente di obbligazioni non rimborsate prima del 1° luglio 2019 è tenuto a comunicare, attraverso il sistema elettronico di KDPW S.A., il debito derivante da tali obbligazioni - al 31 dicembre 2019. Cosa cambierà? In relazione all'entrat...

Scegliere